Progetto Pastorale

Progetto pastorale

Le attività pastorali dell’Istituto Pontano

si inseriscono nel Progetto pastorale della Rete Gesuiti Educazione:

“Quello che caratterizza un collegio ignaziano non è solo un progetto didattico, innovativo e inclusivo, ma una chiara e coraggiosa strategia di formazione integrale della persona che abbia cura di sviluppare tutti i talenti e le capacità dello studente e che consideri l’aspetto spirituale e religioso come parte integrante di tutto il cammino educativo” (Linee Guida per le scuole della rete Gesuiti Educazione, vol.1, p.57)

Tutta l’attività di un Collegio della Compagnia di Gesù è apostolica: l’obiettivo della nostra pedagogia ignaziana è la formazione integrale della persona.

Una équipe pastorale formata da religiosi, gesuiti, sacerdoti, ex alunni e laici impegnati coordina e organizza le attività spirituali della scuola. La pastorale costituisce, secondo il nostro progetto educativo, l’anima della comunità educante.

Équipe pastorale.

L’équipe pastorale di un collegio ignaziano è l’anima della comunità educante.
La nostra équipe è composta da laici, religiosi, gesuiti, sacerdoti della diocesi di Napoli, ex alunni e genitori: prof.ssa Veronica Petito (responsabile), p. Luigi Territo sj, p. Giuseppe Dente, prof. Emanuele Caiazzo, prof.ssa Adriana Donadio, sig.ra Antonella Mennella, dott.ssa Fabiana Russo (ex alunna), prof.ssa Carmen Cusitore e prof.ssa Alessandra Cavaccini.

 Alcuni aspetti chiave caratterizzano il nostro progetto: la formazione spirituale e la formazione sociale.

La formazione spirituale:

  • L’esercizio dell’Examen nelle classi si innesta più propriamente nella tradizione ignaziana e rappresenta il cammino della consapevolezza di sé e della presenza di Dio nella propria vita (cfr. Linee Guida per le scuole della rete Gesuiti Educazione, vol.1, p.82);

  • I colloqui spirituali. Il colloquio spirituale, nello stile dell’esame ignaziano, aiuta l’alunno a crescere nella conoscenza di sé e intende promuovere il magis, con un’attenzione alla crescita affettiva e spirituale della persona.

  • Vita sacramentale. Il sacramento della Confermazione. L’Ordinario locale permette al nostro Istituto la preparazione al sacramento della Confermazione per i nostri studenti. L’Eucaristia. L’Istituto, in preparazione ai tempi forti dell’Anno Liturgico e in altre ricorrenze particolari, si ritrova intorno alla mensa del Signore per celebrare l’Eucaristia. La Confessione. In vista delle celebrazioni o durante i colloqui personali, gli studenti hanno la possibilità di poter vivere il Sacramento della Confessione.

La formazione sociale:

  • L’educazione alla giustizia e all’internazionalità attraverso la sensibilizzazione alle politiche ambientali (incontri e progetti in Rete).

  • Il volontariato e i servizi sociali:
  • I nostri studenti, in modo particolare gli alunni del triennio, sono impegnati in un progetto di volontariato a favore della scolarizzazione dei bambini dei Quartieri spagnoli di Napoli.

  • La missionarietà è promossa da attività come il cammino di Santiago, il campo di volontariato in Romania organizzato dalla Lega Missionaria Studenti, I campi in Perù e a Cuba.

 

Le attività della Rete:

  • I campi sul tema ignaziano del discernimento, il forum degli studenti, la Pasqua itinerante e altre attività sono svolte in Rete con tutti gli altri collegi della Provincia EUM della Compagnia di Gesù.

Le attività che caratterizzano in maniera peculiare le tappe del nostro progetto pastorale e educativo:

  • I ritiri di classe. In preparazione alla Pasqua, l’équipe pastorale organizza delle giornate di ritiro spirituale di classe, in modo da permettere ai nostri studenti di vivere in maniera consapevole l’evento cardine della vita cristiana.

  • Il ritiro Kairos. Il Kairos è un ritiro spirituale che segue il percorso degli esercizi ignaziani, adattato agli studenti del quarto anno della scuola secondaria di secondo grado: è l’opportunità di un tempo di grazia per un ascolto attento del vissuto personale e di quello altrui (cfr. Linee Guida, p. 125).

  • Gli Esercizi spirituali sono rivolti agli studenti del quinto anno che desiderano approfondire in modo particolare il cammino ignaziano e chiarire il proprio cammino di umanità e di fede alla luce dell’incontro con il Signore (cfr. Linee Guida, p. 126).

LA VISIONE IGNAZIANA DEL MONDO È POSITIVA: DIO VA CERCATO E TROVATO IN TUTTE LE COSE …