>

i maestri - Istituto Pontano

Vai ai contenuti

i maestri

Scarica il modulo d'adesione

Francesco Capriello
Direttore dell'Accademia - Pianoforte

Direzione Artistica
“Pausilypon: Suggestioni all’imbrunire”
Nominato dalla Soprintendenza archeologica della Campania
http://www.gaiola.org/
Direzione Artistica
settembre 2012                                                 “Festival della storia”
Nominato dall’ Università “L’Orientale” di Napoli
2013 – 2015                                                            Musicista/Partner
Direttore e arrangiatore dell’ “Orchestra acustica del Pausilypon”
Musicista/Compositore/Partner
Batà Ngoma (ITALIA)
www.batangoma.com
Musicista/Compositore/Partner
RADICAL KITSCH, NAPOLI (ITALIA)
www.radicalkitsch.com
Attività o settore Gruppo musicale
Capone Bungtbangt, Napoli (italia)
www.caponebungtbangt.com
Compositore
Insegnante di Pianoforte (classico e moderno), solfeggio, musica d’insieme
-Diploma/Laurea  compimento inferiore Pianoforte Classico
Conservatorio San Pietro a Majella, Napoli (italia)
-Diploma in solfeggio
Conservatorio San Pietro a Majella, Napoli
-Maturità Classica
Liceo Umberto I, Napoli (Italia)
-Attestato di Pianoforte Jazz
Nuoro Jazz, Nuoro

Davide Afzal
Basso

E' nato nel 1972 ha iniziato a suonare il basso all'età di 17 anni. Nel 1999 si è diplomato all' ”Università della Musica” di Roma dove ha potuto studiare con insegnanti di caratura nazionale come Gianfranco Gullotto, Marco Siniscalco e Massimo Morriconi.
Ha partecipato e seguito diversi seminari e masterclass di alcuni tra i più grandi musicisti internazionali quali John Patitucci, Marcus Miller, Alain Caron, Gary Willis...Dave Weckl, Paolo Costa, Tony Levin..Jeff Berlin(quest'ultimo in qualità di interprete).
Fin dal 1993 ha iniziato a suonare, dal vivo e in studio di registrazione, con molti artisti italiani e internazionali spaziando tra i generi musicali più vari..dal pop (Aleandro Baldi, Audio2, Sandro Giacobbe, Pietra Montecorvino, Rita Forte, Luca Sepe, Gigi Finizio, Fred Buongusto, ecc ecc) al jazz (il trombettista americano Bob Marquart e il percussionista americano Karl Potter per citarne alcuni..), dalla musica latina(dal tango alla musica brasiliana, passando per la musica cubana) al funky-soul (e alla “black music” in generale).
Ha suonato in spettacoli televisivi ed in alcuni musical teatrali, oltre che partecipare a varie registrazioni in qualità di “session-man”.
Nel 2013 esce il suo primo disco solista “Melting Pot”, cui seguono, negli ultimi due anni, concerti in tutta Italia con il suo quartetto. Fin dal 2000 svolge una costante attività didattica, sia privatamente che in diverse scuole ed istituzioni musicali.

Gianluca Capurro
Chitarra Rock

E' nato a Napoli il 27/3/1978

1987/1996
Inizia lo studio della teoria musicale a 9 anni con insegnanti privati.
Diplomato presso il Liceo Statale Umberto I di Napoli, inizia la carriera universitaria con indirizzo giurisprudenziale con particolare attenzione ai temi del diritto d'autore e la sua tutela nell'ambito del diritto internazionale.
Entra a far parte dell'orchestra jazz dell'Ateneo Federico II come sostituto chitarrista solista.

1996/2004
Durante gli studi universitari si dedica all'approfondimento della tecnica improvvisativa tipica della musica jazz dopo aver conseguito diverse borse di studio presso l'istituto di perfezionamento musicale Musicisti Associati di Napoli.
La stessa scuola gli riconosce il titolo di Diploma Honoris Causa a pieni voti e una cattedra da insegnante di teoria musicale dopo 4 anni di studio con i Maestri : Daniele Sepe, Piero De Asmundis, Francesco D'Errico, Marco Zurzolo, Aldo Fedele, Gianni Desidery, Riccardo Veno, Agostino Mennella, Tullio De Piscopo.

2004/2010
Con Daniele Sepe è presente su palchi italiani e internazionali come chitarrista solista; appare come corista in numerosi album dello stesso Sepe fino a collaborare, sempre in sessioni di registrazione, con I virtuosi di S.Martino, Eugenio Bennato, Peppe Barra e tanti altri nomi della musica napoletana, in particolare cantautori e gruppi della scena Rock indipendente.
Con varie formazioni musicali suona a Pechino, Dusseldorf, Goteborg, Madrid e Barcellona.

Nello stesso periodo lavora come critico musicale presso il giornale Cronache di Napoli aiutando Carmine Aymone, capo redattore della sezione spettacoli; di questa parentesi giornalistica, durata due anni, conserva l'esperienza ed un centinaio di pubblicazioni sul giornale partenopeo ed altri magazine online di impronta jazzistica.

2010/2014
Dopo l'approfondimento dello studio della composizione musicale e dell'arrangiamento per orchestra moderna, inizia l'attività di autore a nome proprio e per altri artisti sia nell'ambito della canzone sia in quello di scrittura prettamente strumentale per spettacoli teatrali o sonorizzazione per video televisivi e spot pubblicitari.
Collabora con Marco Zurzolo per la registrazione della colonna sonora per la seconda serie di Nebbia e Delitti, fiction della RAI diretta ed interpretata da Luca Barbareschi.
Nello stesso periodo registra, con la band Radical Kitsch, un disco in cui partecipa Eddie H. Kramer, storico fonico di Woodstock e produttore di Jimi Hendrix; è l'unica collaborazione di mr Kramer con autori italiani.
Suona, davanti allo stesso Kramer, sul palco del Teatro Trianon Viviani di Napoli, all'interno del NapoliRocKramer, tributo al guru statunitense che vede la partecipazione, tra gli altri, di James Senese, gli Osanna e Daniele Sepe.
Oltre all'insegnamento continua il lavoro di session man collaborando spesso in team con Piero De Asmundis, Agostino Mennella e Dario Franco nell'arrangiamento e nella registrazioni di numerosi dischi di cantautori napoletani e nazionali.
Come chitarrista solista e corista suona sul palco di vari artisti italiani, tra cui : Eugenio Bennato, Nino D'angelo, Luca Di Maio ( Insula Dulcamara ), Giovanni Conforti ( Radical Kitsch ), Alessandro Nelson, Stefano Simonetta ( Mujura ), Cirque Des Reves, Kitsch, Andrea Tartaglia.

Stanislao Costabile (DJ Spike)
Dj Producer

E' nato a Cerisano il 5/3/1988

Agostino Mennella
Batteria

Batterista, arrangiatore e producer, è diplomato con Vocational Honors al P.I.T. del Musicians Institute di Los Angeles dove ha vinto il premio di studente dell’anno (Outstanding Student of Year 1994); lì ha studiato con insegnanti come Ralph Humphrey, Joe Porcaro, Efrain Toro, Steve Houghton, Carl Schroeder, Chuck Flores, Jim Chapin, Joe Morello, Terry Bozzio e Joe Diorio. Dal 1990 svolge un’intensa attività concertistica, discografica e didattica collaborando con artisti come Larry Coryell, Frank Gambale, Maurizio Colonna, Johan Nelson, Bob Sheppard, Bob Magnusson, Dario Deidda, Pietro Condorelli, Valerio Silvestri, Francesco Bruno, Ernesto Vitolo, Francesco Nastro, Brunella Selo, Illàchime, Fabiana Martone, Nino D’Angelo, Edoardo Bennato, Daniele Sepe, Nino Buonocore, Francesco Di Bella.

Oscar Montalbano
Chitarra Classica / Jazz

Nasce a Napoli nel 1964.
all’età di otto anni intrapende lo studio del pianoforte Nonostante gli ottimi risultati, dopo tre anni, l’incontro con il mestro Antonio Di Santo segna l’inizio di una irrefrenabile curiosità per la chitarra che determina il suo orientamento di studi verso questo strumento.
Il primo periodo della sua formazione è caratterizzato dallo studio della chitarra classica, suona Bach, partecipa a numerose rassegne.
Molto presto l’incontro con il chitarrista Bruno Pedros orienta la sua ricerca verso sonorità diverse, di qui lo studio di compositori spagnoli quali Manuel de Falla, fonda con il maestro Pedros e il percussionista Flavio Piscopo il “Flamenco Fusion Trio”.
La passione per la musica jazz intanto orienta il suo studio verso i grandi chitarristi della tradizione europea, django reinhardt, ed americana ,wes montgomery e dal 1982 al 1984 partecipa ai seminari persso la fortezza Medicea a Siena. Prende parte a stage di Tommaso Lama, Barney Kessel, Mick Goodrick, Mike Stern, Jerry Bergonzi, Pat Metheny, John Scofield.
Nel 1988, 1990, 1994 partecipa a stage e vince uno stage con il chitarrista belga di Philip Catherine.
La continua sperimentazione e ricerca favorisce l’incontro con il gruppo “e Zezi”. Dal 1991 Inizia una lunga collaborazione da cui consegue una fitta attività concertistica ed il progetto “ Spaccanapoli ” il cui prodotto discografico “ Aneme Perze” porta la firma real world di Peter Gabriel.
Presenta nel settembre del 2002 a Milano, il primo concerto del tour UP di Peter Gabriel. Girare il mondo gli favorisce incontri e esperienze anche in campo jazzistico.
A Parigi suona in club prestigiosi e a Madrid incontra Micheal Brecker, ancora John Scofield, Richard Galliano.
Attualmente oltre all’ attività concertistica svolge un intensa attività didattica oltre ad occuparsi del suo progetto discografico.
Dal 2010, data della sua fondazione, dirige Jam Music Factory una struttura polifunzionale che aggrega i giovani e li avvicina al mondo della musica e delle arti in generale avvalendosi della collaborazione di associati dalla notevole competenza e riconosciuta professionalità.

Antonello Petrella
Sax

inizia lo studio del sassofono soprano con il Maestro Giuseppe Colucci all’età di 19 anni.
Nel 2004 intraprende lo studio del sassofono tenore con i maestri Claudio Cardito e Valerio Virzo.
Dal 2009 comincia incontri-studio con il maestro Giulio Martino approfondendo le tecniche e i linguaggi della musica d’improvvisazione.
Da circa un anno, si dedica al perfezionamento della tecnica sassofonistica con il maestro Franco Coppola uno dei pionieri della musica jazz a Napoli.

Studi altri:
Antonello Petrella è dottore di ricerca in Scienze filosofiche presso l’Università di Napoli Federico II. Ha collaborato per 4 anni con la cattedra di Filosofia Teoretica della Prof.ssa Renata Viti Cavaliere.

Principali esperienze artistiche:
-Dal 2006 è fondatore del Jazz Game Project un gruppo musicale specializzato nella realizzazione di colonne sonore (eseguite live) di spettacoli teatrali, collaborando con l’attore e regista napoletano Raffaele Bruno. Con questo progetto nel 2009 si esibisce al festival “Eva 2009” nella città di Dresda e partecipa, con un concerto in piazza Campidoglio, alla giornata mondiale di commemorazione della morte di Martin Luther King.
È autore (insieme ad altri musicisti) delle musiche dello spettacolo “Il ghiaccio sulla pancia. Storia di un miracolo” di Raffaele Bruno con cui nel 2009 è in tournee a Roma, Milano, Torino, Pinerolo.
-Dal 2009 al 2010 è autore è fondatore del New strange quartet progetto di musica d’improvvisazione con cui si esibisce in vari club della città.
-Tra il 2009 e il 2010 è più volte ospite, come musicista della trasmissione di Rai due “Protestantesimo” insieme al pianista Emanuele Aprile.
-Nel 2011 è tra i fondatori del progetto Rete co’mar un laboratorio musicale-teatrale che ha dato vita sia ad un progetto artistico (con l’uscita dell’album “Tutti fuori” nel novembre 2014 prodotto da Claudio Poggi) sia ad una associazione culturale che si occupa della formazione di laboratori musicali per extracomunitari e richiedenti asilo politico in collaborazione con la storica associazione culturale Scuola di Pace.
-Nel 2012 si esibisce con la Rete co’mar e Raffaele Bruno nello spettacolo “150 anni in una sera” (è tra gli autori delle musiche) al Teatro Mediterraneo di Napoli per l’azienda napoletana Napoletanagas di cui è stato fatto un Dvd realizzato e diretto dalla Hobos Factory.
-Dal 2014 collabora col maestro Paolo Bianconcini nel progetto Bata’ ngoma collettivo di musica afro-reggae beat.
-Dal 2014 è uno dei componenti dell’Orchestra acustica del Pausylipon diretta dai maestri Francesco Capriello e Paolo Bianconcini.
-Dal 2014 si esibisce con un progetto che porta il proprio nome Antonello Petrella quartet (o trio) in locali e club della città, proponendo un repertorio di musica Funky-jazz mediterranea di propria composizione.

Esperienze discografiche di rilievo:
-Novembre 2014 Album Tutti fuori della Rete co’mar prodotto da Claudio Poggi già produttore di Pino Daniele.
-2015 è sassofonista tenore nell’album dell’ Orchestra acustica del Pausylipon vol. I.


Simona de Felice

Canto

Torna ai contenuti